Archivio storico - Istituzione

Decreto reale di Vittorio Emanuele II, 20 settembre 1868Questa partizione documentaria, risulta fondamentale per conoscere la storia dell’Istituto inaugurato nel 1840 (Ente morale con regio decreto del 20 settembre 1868) e degli enti "dipendenti" sorti in successione: l'Asilo Mondolfo destinato ai ciechi poveri usciti dai corsi elementari (1872), il Laboratorio Zirotti per i ciechi adulti (1884) e l'Asilo infantile Vitali per i bimbi ciechi (1905).

Del fondatore, il ragioniere cav. Michele Barozzi (1795-1867) si conservano le carte concernenti l’attività di direttore e presidente, le corrispondenze con le sfere governative e del potere locale, i progetti e le dettagliate relazioni sull’organizzazione della comunità degli allievi, i carteggi di natura privata, tra cui le interessanti lettere di Bianca Milesi Mojon, scrittrice e patriota e quelle del banchiere Sebastiano Mondolfo (1796-1873) suo successore alla guida dell’Istituto dal 1867.

Oltre a ciò, sono custoditi in questa sezione: gli statuti (1868-1954), i regolamenti (1868- 1963) e le nomine dei presidenti e dei consiglieri dell’Istituto (1867-1950).

Secondo lo statuto del 1868 le nomine dei presidenti e consiglieri avvenivano ogni quattro anni ed erano designate dal consiglio comunale di Milano; a partire dagli anni Venti del Novecento all’interno del consiglio, sedevano anche un rappresentante dei benefattori dell’Istituto e un rappresentante dell’Unione italiana ciechi, eletti dai propri organi. Le cariche erano gratuite.

Al Consiglio era devoluta l’amministrazione e la direzione dell’Istituto, la designazione di tutto il personale, l’approvazione dei regolamenti che disciplinavano le istituzioni e le sezioni annesse, le deliberazioni inerenti i convittori, l’assegnazione e l’erogazione di fondi per il funzionamento delle varie istituzioni e delle sezioni dell’Istituto. Al presidente toccava "la direzione di ogni affare, l'esecuzione delle delibere consigliari, la firma di ogni atto che importi obbligazioni o vincoli attivi e passivi"; inoltre aveva facoltà di intervenire sul personale e sorvegliare e custodire i valori patrimoniali e della cassa economale.

Enrica Panzeri

Statuto dell'Asilo Mondolfo, 1872Regolamento del Laboratorio esterno Zirotti pei ciechi adulti, 1899Statuto dell'Istituto dei Ciechi di Milano, 1925

Questo sito o gli strumenti installati forniti da terze parti si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione si acconsente all'uso di cookie.